Sei Qui: Home > Visite guidate per le scuole

Visite guidate per le scuole

visita guidata arezzo scuole

 

Sono convinta che vedere, visitare, toccare con mano la storia, la cultura, l'arte siano ottimi strumenti di affiancamento alla didattica in aula.

Lavoro molto con le scuole di ogni ordine e grado, locali o di altri territori, e mi piace trasformare quella che spesso è vissuta "solo come gita" in un'esperienza preziosa da vivere e ricordare.

Partendo dal programma svolto in classe, si possono trovare tantissimi spunti per andare ad esplorare il territorio aretino in tutto ciò che esso ha da offrire: musei, tradizioni, monumenti.

Di seguito segnalo giusto alcune proposte, adatte a qualsiasi fascia di età degli studenti perché diverso sarà il mio modo di approcciarmi alle varie classi.

   

Tu sei bravissima a spiegare!

Alessandro (10 anni), Messina

Questa era la classe più vivace e lei è riuscita a coinvolgere ed interessare i ragazzi, facendo sì che la seguissero e la ascoltassero dall'inizio alla fine: un'arte che poche guide hanno!

Prof.ssa Marcella, Macerata

 

Proposte:

 

1) Arezzo, visita classica    -scuole primarie e secondarie-

(durata 3 h)

visita guidata arezzo scuole

visita guidata arezzo scuole

 

2) Arezzo, Viaggio nella storia - Bellezze etrusche e tornei medievali

-scuole primarie e secondarie-

(durata 2 h)

giostra del saracino Arezzo

chimera di Arezzo

Visiteremo la parte cosiddetta “vecchia” di Arezzo, dove tracce evidenti degli Etruschi si intrecciano con avvincenti storie di cavalieri medievali…un percorso tutto da scoprire, per coloro che amano viaggiare nel tempo!

 

3) Arezzo, a tavola con Etruschi e Romani              -scuole primarie-

Visita dell'Anfiteatro Romano e del Museo Archeologico Nazionale "Gaio Cilnio Mecenate"

(durata 1 h 30')

cratere di euphronios

anfiteatro arezzo

 

Visiteremo il Museo Archeologico e l’Anfiteatro romano di Arezzo per conoscere da vicino la civiltà etrusca e quella romana, i loro usi, la loro religione, i loro oggetti più preziosi e soprattutto le loro usanze a tavola: come, quando, cosa mangiavano i nostri antenati? Quali erano gli strumenti per mangiare e servire il cibo? E quali i comportamenti da tenere?

Un viaggio nel gusto e nei costumi dell’Arezzo antica ideale per le scuole primarie!

 

4) Cortona, visita classica    -scuole primarie e secondarie-

(durata 3 h)

cortona cosa vedere 

5) Cortona, Lucomonia Etrusca  -scuole primarie e secondarie-

Visita del Museo MAEC e dei Tumuli Etruschi del Sodo

(durata 3 h)

La prima sosta sarà effettuata alle tombe monumentali etrusche, a pochi km dalla città: visita all'interno di una delle tombe dei principes cortonesi del VII-VI sec. a.C. Sarà inoltre possibile ammirare da vicino la spettacolare terrazza altare di accesso alla parte alta del Tumulo 2 del Sodo.

Proseguimento per Cortona, a cui si accede dalla Porta Bifora Etrusca, unica porta rimasta della cinta muraria del IV sec a.C., e visita dello straordinario museo MAEC per conoscere da vicino ogni aspetto dell'affascinante civiltà dei Rasenna.

cortona visita guidata MAEC  tumuli sodo cortona

 

6) Il Castello di Poppi          -scuole primarie e secondarie-

(durata 1 h 30' / 2h 30' con visita centro)

castello conti guidi poppi

affreschi giotteschi taddeo gaddi poppi

Il Castello medievale dei Conti Guidi a Poppi permette di conoscere da vicino come si viveva all'interno di un castello, qual era il trattamento riservato ai prigionieri, come si affrontavano le battaglie campali e quelle politiche.

E se avrete a disposizione un'ora in più, possiamo aggiungere la visita del centro storico di Poppi, arrivando fino all'antica Abbazia di San Fedele per conoscere la storia avvincente del Beato Torello.

 

7) Dante Alighieri a Poppi       -scuole secondarie-

(durata 1 h 30')

dante in casentino, castello di poppi

 

Non solo visiteremo approfonditamente il Castello dei Conti Guidi a Poppi, ma ci concentreremo in particolare nel suo ospite più illustre: Dante Alighieri.

Il "Divin Poeta" soggiornò nel Castello di Poppi e in altri castelli dei Guidi in Casentino negli anni tra il 1307 e il 1311: a Poppi si dice che abbia composto il Canto XXXIII dell'Inferno, ma anche altre località casentinesi gli hanno ispirato celebri versi.

Nella Divina Commedia, il Casentino viene descritto e ricordato in tutte e tre le cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso) e tanti suoi illustri personaggi diventano i protagonisti dei loro episodi.

 

 

 

8) Castiglion Fiorentino e il suo tempio etrusco -scuole primarie e secondarie-

(durata 2 h)

 

 

 

Realizzazione siti web ActiveSite.it Cookies - Foto di Andrea Bardelli